regolamento privacy ue

Privacy: scatta l’obbligo per società telefoniche e ISP di segnalare agli utenti le violazioni subite dai propri data base

Scatta l’obbligo per società telefoniche e Internet provider di avvisare il Garante privacy e gli utenti quando i dati trattati per fornire i servizi subiscono gravi violazioni a seguito di attacchi informatici o di eventi avversi, come incendi o altre calamità, che possano comportare perdita, distruzione o diffusione indebita di dati. Il Garante per la privacy ha infatti adottato, all’esito di una consultazione pubblica, un provvedimento generale che fissa, in attuazione della direttiva europea sulla privacy nel settore delle comunicazioni [...]

infrastrutture di rete

Controlli sui pc aziendali sì, ma nel rispetto di precise regole

“Una società non può controllare il contenuto del pc di un dipendente senza averlo prima informato di questa possibilità e senza il pieno rispetto della libertà e della dignità del lavoratore”. Il Garante della Privacy ha così deciso a seguito del ricorso presentato da un dipendente che era stato licenziato senza preavviso dalla propria azienda. Il ricorrente si era rivolto sia alla magistratura ordinaria, per contestare la stessa fondatezza dell’accusa e il relativo licenziamento, sia al Garante per opporsi alle [...]

Basta all’uso indiscriminato dei cookie senza autorizzazione!

E’ ormai ufficiale: entro pochi mesi chi navigherà su internet potrà decidere in maniera libera e consapevole se far usare o no le informazioni sui siti visitati per ricevere pubblicità mirata. Come era stato recentemente annunciato, il Garante per la Privacy ha avviato una consultazione pubblica che si chiuderà il 19 marzo 2013 indirizzata ai gestori dei siti web e alle associazioni maggiormente rappresentative dei consumatori allo scopo di acquisire contributi e suggerimenti sulla base di quanto previsto dalla direttiva [...]

contributi amministrativi

Hotel: ok ai dati personali on line

Il Garante della privacy ha dato parere favorevole sullo schema di decreto riguardante la comunicazione esclusivamente per via telematica alle autorità di pubblica sicurezza dell’arrivo di persone che alloggeranno in strutture ricettive. Il testo predisposto dal Ministero dell’interno, come suggerito dal Garante, sostituisce completamente la normativa precedente, così da evitare eventuali incertezze applicative tra gli operatori, e consentendo un utilizzo sicuro delle nuove tecnologie per la trasmissione delle cosiddette “schedine d’albergo”. In base al nuovo decreto, i gestori delle strutture [...]

cybersecurity

Nuove regole per la sicurezza dei dati in rete e nelle Tlc

A seguito dell’attuazione della direttiva europea in materia di sicurezza e privacy nel settore delle comunicazioni elettroniche recentemente avvenuta con il d.lgs 69/2012, è stato introdotto l’obbligo per società telefoniche e Internet service provider di avvisare gli utenti in caso di distruzione o perdita dei dati personali. Società telefoniche e Internet provider dovranno quindi assicurare la massima protezione ai dati personali perché tra i loro nuovi obblighi ci sarà quello di avvisare gli utenti dei casi più gravi di violazioni [...]

regolamento privacy ue

Le recenti modifiche al Codice della Privacy introdotte dal d.lgs 69/2012

Sempre nell’ambito del recepimento delle direttive 2009/140/CE e 2009/136/CE l’Italia ha adottato anche il d.lgs n° 69 del 28 maggio 2012, entrato in vigore il 1° giugno scorso, con cui sono state apportate modifiche sostanziali al Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lgs 196/2003). Anche in questo caso l’intento del legislatore europeo era quello di accrescere la competitività dei mercati attraverso una maggiore tutela del consumatore contro le violazioni in materia di privacy e della protezione dei dati [...]

Cloud Computing – Il vademecum del Garante della Privacy

Il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato il Vademecum del Cloud Computing, una mini guida intitolata “Cloud Computing – Proteggere i dati per non cadere dalle nuvole” che si pone l’obiettivo di affrontare un argomento che rientra a pieno titolo fra gli obiettivi della cabina di regia per l’attuazione dell’Agenda Digitale italiana. La guida è indirizzata a molteplici utenti, soprattutto imprese e pubbliche amministrazioni, ed intende offrire indicazioni utili sugli aspetti giuridici, economici e tecnologici affinchè si [...]

WiFi libero – cosa è cambiato nel 2012

Come noto, a fine dicembre 2011, il decreto Milleproroghe (pubblicato in Gazzetta Ufficiale del d.l. n. 216 del 29 dicembre 2011) non ha riportato la ormai consueta proroga dell’art. 7 del Decreto Pisanu, meglio conosciuto come “decreto anti-wifi”. Nonostante un’iniziale aspettativa che tutto sarebbe rimasto invariato a causa dell’annunciata proroga al 31 dicembre 2012, il testo finale ha sorpreso tutti, desistendo dal riproporre la limitazione al wifi libero che durava sin dal 2005. A questo punto sarà utile fornire un chiarimento [...]

INTERNET POINT – “Sparisce” la proroga al 31-12-2012 dell’obbligo di licenza al Questore

A differenza di quanto approvato nel Consiglio dei Ministri prima di Natale, il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale del d.l. n. 216 del 29 dicembre 2011 non riporta la proroga al 31 dicembre 2012 dei termini previsti dall’art. 7, comma 1 del d.l. 144/2005 (decreto Pisanu). Si direbbe, quindi, che l’obbligo di richiedere la licenza al Questore per quegli esercizi che, come attività principale, mettano a disposizione del pubblico apparecchi terminali utilizzabili per le comunicazioni anche telematiche (internet point) sia [...]

Decreto Pisanu e Milleproroghe – Il wi-fi non si tocca

Il 24 dicembre è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto Milleproroghe 2011 che ha riguardato anche il c.d. decreto Pisanu (d.l. 144/2005). Il decreto Milleproroghe ha previsto esclusivamente il rinnovo fino al 31/12/2012 delle disposizioni contenute nel comma 1 dell’art. 7 del decreto Pisanu, lasciando la situazione totalmente invariata rispetto al 2011. I timori iniziali circa la possibilità che si ripristinassero norme stringenti per l’uso del wifi in Italia sono stati almeno per il momento superati. Il decreto Milleproroghe riporta [...]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi